venerdì 21 dicembre 2018

Il Natale si illumina

L'attesa del Natale ogni anno mi infastidisce. Non so identificare il vero motivo. Forse mi disturba vedere troppo presto addobbi e  cibi tradizionali come se si dovesse rincorrere questa festa  che non ne ha bisogno visto che  è la più sentita di tutto l'anno.
Natale con i tuoi...
Poi arriva l'otto dicembre e tutto si fa ancora più insistente, sono obbligata a prendere atto che dovrò cominciare a pensare a come addobberò l'albero, che decorazione realizzerò per la porta di casa. Insomma sembra più un compito di dovere che di piacere. Non riesco a provare entusiasmo o almeno qualche brillantino di piacere, solo un  fastidioso senso  di imposizione, di cui però nessuno è realmente responsabile.
Mi ripeto che non farò niente, che magari comprerò solo una stella di Natale.
I giorni passano e realizzo che devo cominciare a pensare ai regali e qualcosa si smuove in me . Le facce sorridenti che scartano e si stupiscono, gioiscono per quell'istante di sorpresa, sono una cosa che amo. Pensare ad ognuno dei famigliari cercando per loro anche solo un piccolo pensiero, comincia a farmi fare pace con l'imbronciata idea del Natale.
Infine ecco la settimana che precede,  l'albero che illumina l'angolo di casa a lui destinato, i pacchetti infiocchettati ; non posso che arrendermi anche quest'anno al prepotente Natale, alla sua magia che vince il mio cuore forse indurito , la mia vena di tristezza, il vuoto lasciato dall'assenza di mia madre.
Comunque la famiglia sarà riunita e voglio godere di questo momento che la festività mi offre.
Pensare  alla cena della vigilia o al pranzo della festa  mi mette infine  di buon umore.
Via su in fondo è bello essere a Natale e il dolce sarà luminoso.



Ecco le proposte per completare il pranzo

GALLETTO CON SALVIA E SALE GROSSO IN CASSERUOLA CON CROSTINI  
ricetta di Emanuela per piccione

Ingredienti per 4 persone: 2 galletti o piccioni, 2 chiodi di garofano, 1/3 di bicchiere di aceto di mele, 3/4 di bicchiere d'acqua, 1 cipolla, sale grosso, pepe, olio extravergine q.b, i fegatini , i cuori e le cipolle dei galletti(nel caso non si disponga delle interiora utilizzare 4 fegatini di pollo e 4 cuori), salvia, 4 fette di pancetta, burro q.b., 1 filoncino di pane da crostini, foglie di salvia q.b.

Lavare e fiammeggiare i volatili.
Mettere nella pancia salvia, sale grosso e pepe.


 Tritare la cipolla e metterla in casseruola.


Unire l' olio, l'aceto,l' acqua i chiodi di garofano, e le interiora (nel caso non si disponga delle interiora utilizzare 4 fegatini di pollo e 4 cuori.)




Coprire i  petti dei gallettii con le fette di pancetta e sistemarli in casseruola
Cuocere inizialmente  con coperchio, poi scoprire. La carne dovrà risultare tenera e rosolata.
Raccogliere dal fondo di cottura le parti intere delle interiora e la pancetta e tritarle, rimettere il trito nella casseruola ed amalgamare con il fondo di cottura.
Tagliare il pane a fette e  tostarlo, spalmare un velo di burro e la salsa ottenuta dal fondo di cottura.
Passare la salsa restante al setaccio e aggiungere poco brodo per renderla fluida
Disporre i galletti in un vassoio 
Contornare con i crostini e nappare con la salsa  o servirla a parte.

INDIVIA IMPANATA CON SALSA ALL'ALBUME E  PAPRIKA

Ingredienti per 4 persone :4 cespi di insalata Belga(indivia), 1 limone, sale un pizzico, zucchero 1 cucchiaino, 2 cucchiai di capperi dissalati(sciacquare bene e lascia circa 12 ore in acqua) , 1 cucchiaio di olive nere denocciolate, pane grattugiato q.b, burro o olio extravergine q.b.

Lavare l'insalata , dividere i cespi a metà.
Cuocerla per circa 15' in acqua bollente con lo zucchero, il sale e il succo di mezzo limone.
Scolare e far sgocciolare.


Con un coltellino appuntito scavare la parte interna del torsolo.


Tritare  capperi ed olive con le parti di indivia tolte e farcire

l'interno con il trito, sigillando con poco pangrattato


Chiudere leggermente il mezzo cespo su se stesso e passare i nel pangrattato facendo aderire bene.
Passare i cespi in padella o in forno in olio o burro facendo gratinare bene il pane.
 Servire con la salsa alla paprika.


SALSA ALLA PAPRIKA
Ingredienti:un pizzico di sale, 1 cucchiaino di paprika dolce, 1/2 cucchiaino di zucchero, 1/2 cucchiaino di senape,1 cucchiaio e 1/2 di aceto, 1 chiar d'uovo, olio di riso q.b, 1 cucchiaio di panna fresca non montata(facoltativo).
Mettere tutti gli ingredienti(escluso l'olio)nel bicchiere del minipimer.

  Frullare con il minipimer aggiungendo l'olio a filo.Montare fino a densità desiderata.
 Unire la panna e mescolare.


PASTA BISCOTTO AL CIOCCOLATO CON CREMA DI RICOTTA AL FONDENTE AMARO E  AMARETTI

PASTA BISCOTTO
Ingredienti per uno stampo da 24 cm: 50 g di cioccolato fondente, 50 g di burro morbido, 30 g di zucchero a velo, 20 g di zucchero semolato, 2 uova, 15 g di biscotti secchi sbriciolati (amaretti o altro tipo), 40 g di farina.

Spezzettare il cioccolato e scioglierlo a bagnomaria, lasciar intiepidire.
Montare il burro con lo zucchero a velo, incorporare un tuorlo alla volta  fino ad ottenere una crema spumosa.

  Unire amalgamando con una frusta il cioccolato,
 i biscotti


 e la farina setacciata.


Montare a neve densa gli albumi con un pizzico di sale e lo zucchero semolato.




 Unire anche gli albumi a poco a poco e delicatamente.




Imburrare uno stampo a cerniera e foderarlo con carta forno.

 versare il composto e cuocere in forno preriscaldato a 170° per circa 20'.
 Sformare e far raffreddare su una gratella.


CREMA DI RICOTTA E FONDENTE AGLI AMARETTI
Ingredienti:100 g di ricotta di mucca, 100 g di cioccolato fondente amaro, 1 cucchiaio di zucchero semolato, 1/4 di  litro di panna fresca(250 ml), 2 cucchiai di zucchero a velo,10 amaretti tritati, 1 bicchierino di Grand Marnier.

Passare la ricotta al setaccio.
 
Unire lo zucchero semolato e mescolare per rendere il composto cremoso.
 Aggiungere il liquore.
Far fondere il cioccolato a bagnomaria  e farlo intiepidire


  Unirlo alla ricotta.


 Aggiungere  gli amaretti sbriciolati.


 Montare la panna con lo zucchero a velo.

 Unire la panna al composto di ricotta.

Finitura:Foderare di pellicola la  tortiera usata per il biscotto. Si possono utilizzare stampi rotondi, rettangolari o monoporzione.

Appoggiare sul fondo la pasta biscotto. Spennellare con uno sciroppo caldo di liquore e acqua. Coprire fino all'orlo con la crema di ricotta. Chiudere con pellicola e mettere in frigorifero almeno un giorno ma  anche due giorni prima di servire il dolce.

Decorazione: 1 confezione di lamponi ,  panna montata 250ml,2 cucchia di zucchero a velo vanigliato, 100 g di isomalto.


Scaldare l'isomalto in un tegamino sul gas mescolando lentamente ogni tanto fino al raggiungimento dello stato liquido. 


 Far riposare 5 minuti poi far cadere a filo in acqua ghiaccia  per ottenere fantasiose decorazioni a spirale che si conserveranno in freezer fino a 20 giorni.

Montare la panna con lo zucchero vanigliato.
Sformare il dolce in un vassoio di servizio. Decorare con panna, lamponi tagliati a metà e la scultura di isomalto.