lunedì 14 settembre 2009

UNA CIAMBELLA RIUSCITA
Franco e Liliana si sposarono nel lontano settembre del '50, avevano 28 anni, certo non conoscevano il loro futuro ma erano consapevoli del loro amore.La loro vita è una storia piena di avvenimenti lieti ma anche dure prove che i tempi imponevano, con le vicende della guerra e del dopoguerra.
Hanno vissuto per molti anni in una famiglia patriarcale e lavorato sempre insieme conducendo un'attività commerciale, ma Liliana tutt'oggi sostiene che il tempo passato con suo marito non è stato mai abbastanza, lui la guarda e con un sorriso aggiunge:
-Intendiamoci, questo vale anche per me.
Vivono ancora l'uno per l'altra, compensando a vicenda le difficoltà che l'età inevitabilmente ha portato.
La loro unione è una perla rara per la durata che il fato ha voluto concedere ma soprattutto sorprende il loro affiatamento e, considerando che viviamo in un tempo segnato amaramente dalla crisi dei rapporti ,fa piacere sapere che qualcuno festeggerà, nel prossimo futuro, le nozze di diamante in così grande armonia.
Ai due gentili innamorati piacciono molto le mie ciambelle ed io considero il loro matrimonio come si suol dire "una ciambella riuscita con il buco".

CIAMBELLINE
Ingredienti:
4 patate di medie dimensioni
2 uova intere
400g di farina più quella necessaria per asciugare l’impasto e per formare le ciambelline
40g di burro fuso
5 cucchiai di zucchero
1 cubetto di lievito di birra
1 bicchiere di latte tiepido
zucchero semolato
olio per friggere.

Lessare le patate a vapore,
senza la buccia, e passarle con il passaverdura.
Sciogliere il lievito nel latte tiepido.
Impastare la farina con le uova, lo zucchero,le patate, il burro fuso e il latte tiepido con il lievito.





Far lievitare l’impasto per 4 o 5 ore.













Al termine della lievitazione impastare di nuovo.
Il composto deve essere morbido
ma se non si riesce a lavorarlo aggiungere un poco di farina.













Formare le ciambelline aiutandosi con la farina.






























Metterle su una tovaglia infarinata, coprirle e lasciarle lievitare finchè raddoppiano il loro volume.







Mettere abbondante olio in una padella, far scaldare sul fuoco,adagiare le ciambelline
nell’olio caldo per lo stesso verso come sono
appoggiate sulla tovaglia, farle dorare poi girarle.






Sgocciolare con la ramina, metterle un attimo su carta per fritto. 





















Versare in una scodella lo zucchero semolato, passare nello zucchero le ciambelline calde.






Servire dopo qualche minuto, si gustano al meglio tiepide.

2 commenti:

  1. Trovo deliziose queste ciambelline semplici ed antiche al tempo stesso e riuscite come riuscita è la coppia di coniugi cui le hai dedicate..
    Sei davvero una fatina in cucina..
    Luciana

    RispondiElimina
  2. grazie Ivana, brava per me sarà un buon aiuto
    vilma vilmamoricci@libero.it

    RispondiElimina