lunedì 21 dicembre 2009

DOLCEZZE DELLA FESTA

I dolci concludono le ricette proposte per il pranzo di Natale, ora sta a voi decidere cosa cucinare , spero di esservi stata utile e aspetto i vostri commenti!!
CHEESECAKE


Per la base:
250g di farina 00, 100g. di zucchero semolato o a velo, 1 uovo, 100g di burro morbido,1 cucchiaio di latte, 1/2 bustina di lievito, un pizzico di cannella, un pizzico di sale.

Mettere la farina a fontana, porre all’interno il burro e sbriciolare il tutto con le mani, unire lo zucchero, l’uovo, il latte è il lievito.
Impastare finché gli ingredienti non stanno insieme, non lavorare troppo la pasta. Metterla in un canovaccio o nella pellicola e far riposare.
Si può conservare in frigo per vari giorni. Si può congelare.
Imburrare e infarinare la tortiera. Stendere la pasta e far aderire sul fondo e sui bordi dello stampo, che deve essere piuttosto profondo.

La base si può fare anche con i biscotti secchi che a mio avviso appesantiscono un po’ la torta:
200 g biscotti secchi ( tipo oro saiwa o digestive ), 100 g di burro morbido, un pizzico di cannella, 2 cucchiai di zucchero.
Tritare i biscotti, amalgamarli a burro, zucchero e cannella. Infarinare e imburrare una stampo, coprire fondo e pareti con l’impasto poi far raffreddare in frigorifero finché non si solidifica.

Per il ripieno :

200 g di crema di formaggio, 200 g di zucchero, 3 uova, ½ litro di panna fresca, 3 cucchiai di farina, profumo di vaniglia, 1 cucchiaio di succo di limone ( un po’ di scorza grattugiata, se gradita), un pizzico di sale.

In una terrina lavorare la crema di formaggio con lo zucchero, aggiungere i tuorli uno per volta, la farina, la vanillina, le chiare montate a neve fermissima con un pizzico di sale, per ultima la panna e il succo di limone. Amalgamare bene e versare sulla base preparata nella tortiera.
Cuocere in forno a 180° per un’ora, spengere e lasciare per 15 minuti nel forno con lo sportello aperto.
Lasciar raffreddare il dolce, finchè la crema all’interno si è un po’addensata, sformare su un vassoio. Prepararla con un giorno di anticipo, conservare al fresco.
Una volta fredda la torta può essere spolverizzata di zucchero vanigliato, cacao, cioccolato a scaglie o decorata con frutti di bosco o/e fragole.


Per la decorazione di frutta:

Mettere in un colino i frutti di bosco o/e le fragole, condirli con poco zucchero, raccogliere il succo che fa la frutta e utilizzarlo per preparare la gelatina unendo al succo, l’acqua e la polvere per gelatina (per le dosi e la preparazione della gelatina seguire le indicazioni sulla scatola di “ torta gel”).
Cospargere la gelatina sul cheesecake poi disporre la frutta come piace.




SORPRESA DI CIOCCOLATO al tiramisù

Crema pasticcera
Ingredienti: 2 uova e 1 tuorlo, 150 g. di zucchero, 15 g. di zucchero vanigliato o aroma di vaniglia, 4 e 1/2 cucchiai di amido di frumento(frumina), ¾ di litro di latte caldo, caffé solubile q. b., 1 o 2 cucchiai di panna montata, 250g di mascarpone, 250g di panna fresca, circa 80g di zucchero a velo.

Si consiglia di preparare la crema con uno o due giorni d’anticipo conservandola in frigo.
Bollire il latte.
Montare le uova con lo zucchero e l’aroma di vaniglia in un tegame che possa andare sul fuoco, unire l’amido di frumento continuando a montare infine unire il latte bollente.
Mettere sul fuoco moderato e mescolare con una frusta finché la crema non raggiunga l’ebollizione.
Lasciar cuocere cinque minuti continuando a mescolare.
Togliere dal fuoco, dividere la crema in due parti, lasciar raffreddare una parte mescolando ogni tanto. Usare l’altre parte calda per la chantilly al caffé.

Per la chantilly al caffé
Togliere dal fuoco e unire il caffé solubile, mescolare e lasciar raffreddare girando ogni tanto.
Coprire con la pellicola trasparente e conservare in frigo.
Al momento di farcire i bigné, frullare poco la crema con il frullino elettrico ed unire uno o due cucchiai di panna montata.

Per la glassa al mascarpone
Aiutandosi con un frullino unire il mascarpone, la crema pasticcera fredda e lo zucchero a velo poi incorporare la panna leggermente sbattuta.

Bigné


Ingredienti per la pasta da bigné: 150g di farina- un pizzico di sale- 250g d’acqua- 75g di burro tagliato a pezzetti- 3 uova-(si ottengono circa 30 bigné).

Setacciare farina e sale su un pezzo di carta
In una casseruola scaldare l’acqua col burro finché questo si scioglie.
Togliere dal fuoco, unire la farina in un colpo solo e mescolare energicamente con un cucchiaio di legno. Otterrete una palla d’impasto denso.
L’operazione può essere fatta anche mantenendo la casseruola su fuoco moderato. Cuocere mescolando con il cucchiaio di legno finché l’impasto non si staccherà dalle pareti.
Battere le uova in una piccola ciotola e incorporarle un po’ per volta all’impasto lavorando con il frullino elettrico finché l’insieme è omogeneo e lucido.
Accendere il forno ventilato a 200°.
Mettere la carta forno sulla leccarda poi aiutandosi con un cucchiaino o con la tasca da pasticcere con bocchetta liscia formare dei mucchietti con il diametro di 3 cm circa, distanziati fra loro. Con la punta delle dita bagnate d’acqua eliminare eventuali imperfezioni della forma.
Mettere in forno ventilato e cuocere per 12’ a 200°. Ridurre la temperatura a 180°e cuocere per altri 10’ finché i bigné sono ben dorati e fermi al tocco.
Aprire il forno e tenerli per 10’ ad asciugarsi prima di toglierli, potete utilizzare anche il forno ventilato a 80°/100°.
Se il giorno dopo li sentite morbidi allora porli ad asciugare di nuovo nel forno ventilato per 10’ a 100° finché risulteranno asciutti.
Potete conservarli in un sacchetto di carta.





Per il cilindro
300 g. di cioccolato al 70%.
Ungere con olio di riso la parte di sotto di una teglia rettangolare antiaderente piuttosto spessa( se è sottile non incamera abbastanza freddo) , mettere nel congelatore.
Temperare il cioccolato
Fondere il cioccolato spezzettato (meno 1/3 che tagliuzzeremo un po’ più finemente) su un bagnomaria caldo mescolando. Appena il cioccolato è fuso togliere dal fuoco e unire il resto del cioccolato sempre mescolando, quando il composto è omogeneo è pronto. Mettere di nuovo sul bagnomaria mescolando facendo attenzione a non scaldare troppo.

Far intiepidire il cioccolato stenderlo rapidamente sul retro della teglia fredda, tagliare un rettangolo e arrotolare formando un cilindro , incollare con un po' di cioccolato fuso, far raffreddare in frigorifero. In alternativa si possono fare piccoli cilindri monodose.
Per la finitura


20 gr. di cacao Vanhauten, , 5 gr. di caffé in chicchi
Dopo aver cotto i bigné come da ricetta base, farcirli con la chantilly al caffé quindi glassarli con la glassa al mascarpone aiutandosi con una forchetta. Impilarli uno sopra l'altro nel cilindro fatto con il cioccolato fondente. Spolverizzare leggermente con il cacao amaro in polvere e decorare con i chicchi di caffé.

Variante
Fare un cono di bigné (tipo abete), decorarlo con piccoli bigné vuoti e perline argentate.








1 commento:

  1. ciao ivana, volevo utilizzare la glassa alla crema proposta per il profiterol in una crostata di frutta. Pensi ci stia bene o è più indicata una normale crema chantilly?
    Un saluto, Martina

    RispondiElimina