domenica 6 dicembre 2009

OGNI NATALE

Nessuno può ricordare il primo Natale.
Nessuno osa pensare all'ultimo.
Cerchiamo di godere tutti quelli
che stanno fra l'uno e l'altro.

Due primi piatti della tradizione.
Tortellini o polenta?
A voi la scelta

PASTA FRESCA
Ingredienti dose per 6 persone: 250 g di farina di semola- 250 g di farina bianca 0 - 5 uova intere-sale.

Lavorare a lungo gli ingredienti nel robot fino ad ottenere un impasto sodo e liscio. Metterlo in un sacchetto per alimenti e lasciar riposare.
Procedere alla lavorazione della pasta in sfoglie, tagliarla in quadrati di circa 3cm di lato, poiché la pasta stesa tende a seccare coprirla con un asciughino bagnato e strizzato bene.





TORTELLINI
Ingredienti per il ripieno: 200g di carne di maiale, 200g di petto di pollo e/o tacchino, 100 g di carne rossa, 300 g di mortadella, noce moscata, olio extravergine, sale, pepe, 150g parmigiano grattato.

Mettere in una teglia l’olio, unire la carne tutta insieme, cuocere finché sarà rosolata ma succosa all’interno, salare abbondantemente e pepare.
Tritare la mortadella. Tritare la carne nel robot, unire il fondo di cottura e la mortadella tritata. Insaporire con abbondante noce moscata e parmigiano grattato. Assaggiare l’impasto e regolare di sale ( dovrà essere piuttosto salato perché i tortellini cocendo in acqua o brodo cedono il loro sapore).


DARE FORMA AI TORTELLINI


Sistemare un po’ di ripieno, formando una pallina della grandezza circa di un piccolo cece, al centro di ogni quadretto.

Chiudere piegando la pasta sul ripieno in modo da formare un triangolo, del quale si devono sigillare bene i bordi premendo con le dita, in modo che il ripieno sia ben chiuso all’interno.

Abbassare la punta del triangolo verso la base e all’interno.

Chiudere gli altri due angoli, facendoli combaciare ruotando il tortellino attorno al dito indice di una mano, sigillare bene le due estremità premendo forte.



Preparare tutti i tortellini sistemandoli su un vassoio di carta o su un asciughino.
Si possono preparare in anticipo quindi si ripongono in sacchetti, si congelano( non si attaccano fra loro) e si cuociono nel brodo senza scongelarli.



CUOCERE I TORTELLINI
Portare ad ebollizione il brodo, tuffarvi i tortellini. Appena riprende il bollore abbassare il fuoco e cuocere per 4 o 5 minuti. Spengere e lasciar riposare un paio di minuti prima di servirli.


GNOCCHI DI POLENTA DELICATI IN SALSA CREMOSA AI FUNGHI
Ingredienti per 8 persone:
350g di farina gialla, ¾ di litro d’acqua, ¾ di litro di latte, 2 cucchiaini di sale, (1 cucchiaio d’olio), 2 uova, 150g circa di farina bianca 0, sale.

Mettere al fuoco l’acqua, portarla ad ebollizione e salare.
Aggiungere lentamente alla polenta il latte e versare il miscuglio nell’acqua bollente.
Mescolare la polenta in modo che non si formino grumi poi lasciar cuocere
per 30’/40’ mescolando ogni tanto.
Cottura della polenta con il microonde :.
Mettere acqua e latte in un contenitore con olio e sale e scaldare nel microonde quasi ad ebollizione, mettere la farina in una ciotola, unire il liquido bollente mescolando con la frusta. 



Collocare la polenta nel microonde coperta con pellicola per 5’ a 800°.
Togliere e mescolare bene.
Coprire di nuovo poi a 500° per 10’, mescolare ancora con la frusta e rimettere altri 10’ sempre coperta, mescolare ancora, infine coprire e cuocere 5’ o 10’ a 500°, dare un ultima vigorosa mescolata.

A cottura ultimata far intiepidire la polenta.

 Mantecare con le uova e con la farina bianca setacciata.
Mettere al fuoco una pentola con acqua, far prendere l’ebollizione, salare.

Mettere la polenta in una tasca senza bocchetta, far cadere nella pentola i cilindri di impasto tagliandoli uno ad uno con il coltello,



 Scolarli con una ramina appena vengono in superficie. 
Questi gnocchi si possono preparare in anticipo ungendoli con olio per mantenerli staccati.
  Restano perfetti se si riscaldano nel microonde.
 Si possono saltare in padella o condire e mettere in forno.
Si possono conservare in frigorifero per vari giorni e condire e scaldare al momento di servire.

Condire nei piatti o in un capace vassoio da portare in tavola.


Salsa di funghi: 500g circa di funghi, 1 tuorlo, 1dl di panna fresca, burro o olio q.b., 1 spicchio d’aglio, sale, pepe, prezzemolo.

Pulire i funghi, tagliarli grossolanamente e farli rosolare con l’aglio in olio o burro, salare, cuocere aggiungendo del prezzemolo tritato.
Amalgamare in una ciotola il tuorlo con la panna, salare, pepare, versare la crema sui funghi e mescolare bene.
Condire gli gnocchi con la salsa di funghi e spolverizzare di parmigiano.



Questi gnocchi sono molto versatili.
In questo post vengono proposti invece in un cartoccio di pesce e funghi
http://cucinarestorie.blogspot.it/2015/09/noi.html

Nessun commento:

Posta un commento