mercoledì 25 maggio 2011

Metti una vegetariana a cena

Mi ero tenuta il pomeriggio libero per dedicarmi alla preparazione della cena che mio marito mi aveva chiesto di organizzare per il suo capo e la moglie; una cena quasi di lavoro.
Il mio consorte e il suo più caro amico e collega, infatti, avevano deciso di presentare, in via informale, un progetto al loro superiore e, poiché in cucina mi difendo bene, era stato scelto il mio territorio, per favorire l’incontro, appagando il gusto.
Ero appena arrivata a casa con la spesa quando il cellulare prese a squillare, era mio marito che con tono apprensivo mi comunicò:
-Ho scoperto che la moglie del capo è vegetariana!
-Adesso?
-No, da sempre.
-Intendo, adesso me lo dici?
-L’ho appena saputo
-Ti rendi conto che dovrò cambiare il menù, ho già fatto anche la spesa….Cerca almeno di sapere se mangia uova e formaggi.
Intanto cercavo di reagire e di fare chiarezza nei miei pensieri che sfogliavano, valutavano e scartavano ricette….una vegetariana proprio non ci voleva, almeno non senza il dovuto preavviso.
Sarà un’antipatica scrutatrice di cibo?
Squillò di nuovo il cellulare, ascoltai la fortunata notizia:
- Mangia formaggi e uova.
Ero salva!
Potevo farcela…. con qualche aggiustatina rispetto al menù originario.
Mi misi al lavoro.
La cena fu un successo.
La vegetariana si rivelò un’ospite simpatica ed anche una buongustaia, mi fece molti complimenti e volle le ricette, massima dimostrazione dell’indice di gradim
ento.

ZUPPA ESTIVA CON YOGURT E RUCOLA

INGREDIENTI per 4 persone: 600g di pomodori maturi, 1 peperone rosso, 1 patata ½ costola di sedano, ½ carota, ½ cipolla, 1 o 2 cucchiai di farina di riso, 150g di yogurt greco denso, 3 cucchiai di panna montata, un mazzetto di rucola, 1 baguette, 1 peperoncino piccante fresco, olio, sale,7dl circa di brodo vegetale.

Lavare le verdure e tagliarle a pezzetti.
Farle rosolare in una casseruola con l’olio unendo i pomodori per ultimi. Unire il peperoncino tritato, salare poco e cospargere con la farina.
Mescolare e unire il brodo vegetale caldo poco per volta.
Portare ad ebollizione, abbassare la fiamma e cuocere per 20 minuti.


Lasciare intiepidire e passare la zuppa o al passaverdura con il disco a fori piccoli o con il frullatore, dovrà risultare liscia e vellutata. Regolare di sale. Lavare la rucola e tritarla grossolanamente.
Montare la panna e unirla allo yogurt.
Distribuite la zuppa fredda o tiepida nei piatti fondi, completare con una cucchiaiata di panna allo yogurt posta al centro, cospargere di rucola e mettere di fianco un crostino di pane servendo gli altri a parte in tavola.

Al posto della rucola si può utilizzare dell’erba cipollina tritata o del cipollotto fresco tritato.
I crostini di pane possono essere arricchiti con olio extravergine o spalmati con del formaggio fresco aromatizzato alle erbe o con la finta maionese.
Finta maionese:2 patate, 2 carote, olio extravergine di oliva, aceto di mele quanto basta.Sbucciare le patate e le carote e lessarle a vapore.
Frullare le patate insieme alle carote aggiungendo piano piano olio extravergine d’oliva e aceto di mele.
La salsa deve essere piuttosto densa, adatta da spalmare.
Questa salsa può essere utilizzata come base per un crostino al posto della maionese,si può servire anche con pesce lesso e verdure a vapore.

TURBANTE DI VERDURE

Ingredienti per 4 persone:
400g di melanzane, 400g di patate, 350g di zucchine, 220g di mozzarella,
200g di fagiolini, 1 uovo, basilico, timo, 3 cucchiai di parmigiano grattato,
olio, sale, pepe, pomodori maturi.

Tagliare le melanzane a fette, salare, sistemarle in un colino e far fare l’acqua per circa 30 minuti.
Lavare e spuntare le zucchine, tagliare a dadini. Spuntare i fagiolini.
Sbucciare le patate e tagliare a cubetti regolari.
Riempire d’acqua una casseruola, far bollire, salare, lessare per primi i fagiolini, scolarli al dente aiutandosi con una ramina. Nella stessa acqua gettare le patate a cubetti, dopo circa 3’ di cottura unire le zucchine e far lessare il tutto ancora per 3 o 4 minuti.
Le verdure possono essere anche cotte a vapore.
Strizzare le melanzane per eliminare l’acqua e cuocere su una griglia ben calda, ungere leggermente con olio.
Tagliare la mozzarella a dadini e i fagiolini a tocchetti, metterli in una ciotola, unire tutte le verdure lessate, condire con il parmigiano, sale e pepe, unire al composto un uovo , il basilico e il timo tritati, mescolare per amalgamare il tutto.
Imburrare uno stampo a corona e rivestirlo con le fette di melanzane, facendole anche un poco debordare.
Versare nello stampo il composto di verdure, coprire con le fette di melanzana che piegherete verso l’interno, cuocere in forno a 200° per 20 minuti.

Preparare una salsa con pomodori a pezzi cotti in olio, salare, profumare con il basilico e servire la salsa al centro del turbante dopo che lo avrete sformato in un vassoio.
Il turbante potrà essere variato rivestendo lo stampo con fette di zucchine grigliate o con falde di peperoni grigliati.
Si potranno utilizzare anche verdure in foglia come bietole, spinaci, lattuga cuocendole a vapore.

OMELETTE DOLCI


Ingredienti per 10-12 omelette: 5 tuorli, 110g di zucchero, un pizzico di sale, la scorza grattugiata di ½ limone, 4 albumi, 40g di maizena, 70g di farina, 20g di burro fuso tiepido, 500g di ricotta, 250g di panna fresca o 300g di crema pasticcera, 150g di zucchero a velo, circa 250g di fragole, zucchero vanigliato.

Tritare finemente la scorza del limone (parte gialla) con un cucchiaio di zucchero. Battere i tuorli con ¼ dello zucchero finché saranno spumosi, dopodichè aggiungere il sale e la scorza del limone tritata.
Montare a neve le chiare con lo zucchero rimasto finché non sono ben sode. Incorporare i tuorli e successivamente le due farine setacciate.
Aggiungere il burro fuso tiepido e mescolare.
Prendere un foglio carta da forno grande quanto la leccarda, disegnare con la matita dei cerchi ognuno di circa 10cm di diametro, distanti 2cm l’uno dall’altro. Girare la carta da forno.Versare l’impasto in una sacca con la bocchetta liscia e riempire di spirali i cerchi.

Cuocere i dischi in forno a 200° per 7 o 8 minuti avendo cura di non far scurire i bordi altrimenti si romperanno quando piegherete le omelette. Togliere dal forno, staccare dalla carta le omelette.
Avvolgerle con la carta stessa spolverizzata di zucchero a velo o con un asciughino leggermente umido in modo che mantengano la forma curva. Far raffreddare avvolte. Preparare le omelette fino all’esaurimento dell’impasto.
Montare la panna con un cucchiaio di zucchero a velo. Lavorare la ricotta con il resto dello zucchero a velo e unire la panna montata .
Lavare le fragole tagliarle a pezzetti. Unire un po’ delle fragole alla ricotta (frullate e/o a pezzetti). Bagnare l’interno delle omelette con uno sciroppo di acqua , zucchero e liquore all’arancia, farcirle con la crema di ricotta, spolverizzarle di zucchero a velo e poi servire contornando con pezzetti di fragola.
Le omelette si possono farcire con creme varie, gelato e diversi tipi di frutta.


2 commenti:

  1. e ti credo che la tua ospite sia rimasta contenta!!! Questa è la dimostrazione che si può organizzare una cena anche con cibi semplici, senza carni e fare una splendida figura!!! Bravissima! Ho anch'io un blog di cucina, se vuoi vieni a leggermi ogni tanto. Buon w-e ciao ciao

    RispondiElimina